Tragedia Rigopiano, le ultime novità nelle indagini

Chiede giustizia Alessio Feniello, il papà di Stefano, il 28enne originario di Valva, morto a seguito di una slavina il 18 gennaio scorso sotto le macerie dell’hotel Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara, in Abruzzo, insieme ad altre 28 persone.

Domani, 18 gennaio, a Rigopiano si svolgerà una commemorazione in ricordo delle 29 vittime alla quale prenderanno parte cittadini e istituzioni.

Ad un anno di distanza la Procura di Pescara sta lavorando su nuovi dettagli.

Nel registro degli indagati sono iscritte 23 persone per omicidio plurimo, disastro colposo, lesioni, falso e abuso edilizio.

Ma nei giorni scorsi, i Carabinieri hanno interrogato altri due funzionari del 118 e della Protezione Civile sui ritardi dei soccorsi.

Sulle ultime novità relative alle indagini Mariateresa Conte ha raggiunto il legale dei Feniello, Camillo Graziano

Ascolta
Avvocato Graziano su Rigopiano

Lascia un Commento