Tragedia familiare a Laviano, l’uomo era stato già condannato per maltrattamenti

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Aveva subito una condanna ad un anno di reclusione per maltrattamenti nel 2011, l’anziano di 82 anni che ieri a Laviano ha ucciso la moglie di 75 anni strangolandola dopo un litigio scoppiato nella loro abitazione. Era stata proprio la donna Elda Penta a denunciarlo in passato.

A scoprire il cadavere ieri, la figlia della coppia che, insospettitasi e preoccupata per il silenzio dei genitori, si era recata nella loro casa, scoprendo così il cadavere della mamma in cucina. La figlia, trentenne che vive anche lei a Laviano, ha avvisato i carabinieri della locale stazione che sono intervenuti insieme ai colleghi della compagnia di Eboli. Sono stati i militari a rintracciare l'uomo, nascosto in uno scantinato in evidente stato confusionale.

Sgomento nella comunità che conosceva la coppia. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp