Tragedia al porto di Salerno, l’Autorità portuale dispone commissione d’inchiesta

L’Autorità Portuale di Salerno ha disposto l’istituzione di una commissione d’inchiesta per accertare la dinamica dell’incidente sul lavoro in cui ieri pomeriggio ha perso la vita l’operaio Beniamino Tafuri, di 40 anni, addetto ai Magazzini Generali.

Il Commissario dell’Autorità Francesco Messineo spiega che l’obiettivo è anche quello di individuare ogni possibile misura finalizzata a prevenire il ripetersi di simili incidenti e a ridurre i rischi connessi alle intense attività dello scalo salernitano.

Messineo e il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Pietro Spirito, si dichiarano profondamente colpiti dal tragico evento e si uniscono alla famiglia Tafuri e alla comunità portuale in questo momento di immenso dolore.

“L’incidente mortale sul lavoro ripropone purtroppo la questione della sicurezza all’interno del Porto di Salerno più volte sollevata sia nei confronti delle aziende che nei confronti degli Enti preposti alla verifica e al controllo delle condizioni di sicurezza”, dichiarano i sindacati di categoria che hanno proclamato uno sciopero di 24 ore dalle 8 di oggi e fino alla stessa ora di domani 21 dicembre. Secondo le organizzazioni sindacali, la sicurezza sul lavoro non deve essere vissuta come un costo ma come un investimento costante per la tutela e valorizzazione dei lavoratori.

Da Corbara, paese d’origine di Beniamino Tafuri, il sindaco Pietro Pentangelo esprime, insieme all’amministrazione Comunale e l’intera Comunità, profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie Tafuri-Orlando per la tragedia.

Lascia un Commento