Tragedia a San Gregorio Magno, si accende una sigaretta e muore carbonizzato

Tragico incidente domestico a San Gregorio Magno. A perdere la vita un uomo di 45 anni.

A causare la morte il malfunzionamento dell'accendino utilizzato dall'uomo per accendere una sigaretta, ritrovata poi sotto il corpo.    

Ad accorgersi di quanto stava accadendo la madre del malcapitato.

La donna ha udito forti rumori provenire dal piano di sopra e quando è arrivata in bagno ha trovato il corpo del figlio avvolto dalle fiamme. Ha provveduto a spegnere subito le fiamme con dell'acqua ma era già troppo tardi. Le fiamme avevano già avvolto gli indumenti in poliestere.

A contribuire all'incidente probabilmente lo stato confusionale in cui l'uomo spesso versava a causa di alcuni problemi psichici.

Lascia un Commento