Traffico di prostituzione tra le province di Avellino e Salerno, eseguite quattro misure cautelari

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Un’organizzazione che gestiva un traffico di prostituzione tra le province di Avellino e Salerno è stata smantellata dalla Squadra Mobile di Avellino.

Tre misure cautelari di arresti domiciliari e quattro di obbligo di dimora nei Comuni di residenza sono state emesse dal giudice del Tribunale di Avellino.

 

Gli organizzatori – secondo quanto emerso dalle indagini – procuravano alloggi a prostitute e transessuali italiani e stranieri nei Comuni di Solofra in provincia di Avellino e Mercato San Severino, Nocera e Capaccio Paestum nel Salernitano per un giro di affari mensile stimato in 10 mila euro.

Gli indagati devono rispondere di associazione a delinquere e favoreggiamento della prostituzione.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento