Traffico di droga tra la Sardegna e la Campania, tra gli arrestati tre salernitani

Sgominata un’organizzazione criminale che gestiva il traffico di droga fra la Sardegna e la Campania e ripuliva gli utili con investimenti immobiliari e commerciali.

Una persona di origini sarde e tre originarie della provincia di Salerno sono state arrestate dalla Finanza di Sassari, all’alba di oggi, su disposizione del Tribunale di Cagliari. Le indagini hanno permesso di identificare i componenti di una banda che controllava il mercato della droga nel nord Sardegna, gestendo i traffici in arrivo dalla Campania.

I quattro arrestati, contigui alla famiglia scafatese degli Albano, si erano trasferiti in Sardegna dove avevano installato le loro centrali operative ad Alghero e Macomer, con collegamenti a Olbia e Nuoro. La droga arrivava in Sardegna nascosta su carichi di piante e fiori, per essere consegnata ai grossisti locali e poi immessa nella rete di spacciatori. I quattro potevano contare su una fitta organizzazione di medi e piccoli rivenditori in tutta l’isola.

L’inchiesta è stata allargata anche ad altre province tra cui Salerno e Napoli. Finora sono state arrestate in totale 9 persone, sequestrate tre automobili, una pistola e 54mila euro in contanti ed è stata documentata l’importazione di 6 chili di cocaina.

Lascia un Commento