Torre Orsaia: Tenta di uccidere il cognato romeno, arrestato

E’ accusato di tentato omicidio, minaccia, porto e detenzione illegale di armi, un uomo di 51 anni, che è stato arrestato a Torre Orsaia dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal Gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Il provvedimento è scaturito dalle indagini, coordinate dalla locale Procura, sul ferimento a coltellate del cognato, cittadino rumeno di 46 anni, avvenuto al termine di una lite lo scorso 27 agosto, nel centro bussentino.

Secondo gli accertamenti dei carabinieri, la sera del 27 agosto, il 51enne boscaiolo si appostò nei pressi dell’abitazione del 46enne, in attesa del rientrò a casa di sua sorella e del cognato rumeno. Il 51enne cominciò a minacciarli di morte e poi sferrò con un coltello a serramanico alcune coltellate al collo dell’uomo, che cadde a terra in una pozza di sangue. Trasportato in ospedale, l’uomo se la cavò con alcuni punti di sutura e dieci giorni di prognosi, mentre il 51enne si diede alla fuga. Le indagini hanno permesso di raccogliere dei gravi indizi di responsabilità a suo carico fino all’arresto eseguito ieri.

Lascia un Commento