Torre Orsaia – Incidenti caccia, quarantaseienne ucciso in battuta al cinghiale

Un cacciatore  è rimasto ucciso ieri pomeriggio da un colpo di fucile partito in maniera accidentale durante una battuta al cinghiale alla quale partecipava, insieme ad altri nove cacciatori, in un bosco di Torre Orsaia (Sa), nella zona di Casalino, a pochi chilometri dal paese. L'uomo, Josè Antonio D'Adamo, di 46 anni, del luogo, secondo i primi accertamenti dei carabinieri è stato raggiunto al petto da un colpo partito dal fucile di uno dei compagni di battuta ed è morto nonostante i soccorsi immediati.

Sempre nelle campagne di Torre Orsaia e sempre nel pomeriggio un uomo di 30 anni è rimasto ferito da una fucilata a una gamba mentre raccoglieva funghi. Anche in questo caso – secondo i primi accertamenti – il colpo è partito dal fucile di un cacciatore impegnato in una battuta al cinghiale. L’uomo guarirà in poco più di un mese di cure. 

Lascia un Commento