Torre Orsaia – Il canile consortile oggetto di un esposto da parte del sindaco di Sapri

Sulle condizioni del canile comprensoriale di Torre Orsaia vuol vederci chiaro l’amministrazione comunale di Sapri. Subito dopo la denuncia da parte di una cittadina saprese sulle condizioni di salute di alcuni tra i cani ospitati nella struttura, il sindaco, Giuseppe Del Medico, ha indirizzato un esposto ai vertici della Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo, proprietaria dei 200 box situati in località Sudame, oltre che al primo cittadino torrese Pietro D’Angelo, al responsabile dell’unità operativa veterinaria del distretto Sapri-Camerota ed alle forze di polizia. La scorsa settimana la denunciante si era recata, assieme ad altre due persone, nel canile per chiedere spiegazioni ai medici sui numerosi decessi avvenuti in pochi giorni. Alla risposta da parte del responsabile sanitario che la causa sarebbe stata il cimurro diffuso da un altro cane in entrata, la signora ha chiesto ed ottenuto in affido temporaneo una cagnetta – anch’essa con il cimurro secondo quanto avrebbe riferito il responsabile sanitario – portandola da un veterinario della zona, e scoprendo che invece era affetta da una forte anemia. Da qui l’esposto al primo cittadino di Sapri. “Ci aspettiamo – afferma Del Medico nel documento – una immediata risposta a tutela del benessere degli animali ospitati, anche in considerazione che a pagare la gestione sono i vari Comuni associati”. Nei prossimi giorni i vigili urbani di Sapri faranno un sopralluogo alla struttura, assieme ai volontari che hanno segnalato il problema.

Lascia un Commento