Tito (PZ) – Ieri protesta dei dipendenti della Eurodoor

I 42 dipendenti della "Eurodoor" di Tito, azienda specializzata nella produzione di porte, hanno presidiato l’ingresso dello stabilimento ieri, per protestare contro il mancato rispetto di un accordo firmato alla Regione Basilicata e per la decisione di un’azienda pugliese di assumere solo una parte di loro. La Fiom-Cgil di Basilicata ha ricordato che un mese fa l’azienda ha interrotto l’attività e i lavoratori attendono il pagamento di quattro mensilità arretrate. Inoltre, l’azienda pugliese che vuole subentrare all’impresa finora titolare del sito, potrebbero assumere solo una decina dei dipendenti. La Fiom ha ricordato che l’accordo firmato alla Regione prevedeva un anno di cassa integrazione a rotazione e un impegno alla ricollocazione dei lavoratori.

Lascia un Commento