Tito, il Comune ai bar ‘niente tassa rifiuti se togliete slot’

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Nessun pagamento della tassa sui rifiuti urbani a quegli esercizi pubblici di Tito che tolgono dai loro locali gli apparecchi videopoker, slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro.

Lo ha stabilito il comune potentino nel corso di una riunione del Consiglio comunale. E’ stata approvata una delibera, anche in relazione al fatto che nel solo 2018 sono stati giocati a Tito circa 8,5 milioni di euro. 

Per ottenere l’esenzione, la disinstallazione deve essere intervenuta a partire dal 2020, e sarà riconosciuta per i tre anni successivi, a partire dal 2021.

 

“Dobbiamo promuovere – ha detto il sindaco di Tito, Graziano Scavone – azioni efficaci per contrastare il fenomeno della ludopatia, una piaga sociale per tanti cittadini e per le loro famiglie”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp