Ticket sanitari, nel 2015 spesi 1,4 miliardi euro dagli italiani. In Campania 10 euro pro capite

Gli italiani hanno sborsato all’incirca 1 miliardo e mezzo di euro nel 2015 per i ticket sanitari, a cui si aggiungono 1 miliardo e 100 milioni per l’intramoenia, ovvero le visite a pagamento all’interno delle strutture pubbliche.

Questa la spesa per le prestazioni sanitarie registrata dal rapporto Agenas, con degli squilibri regionali molto ampi, che hanno portato il ministro Lorenzin a ribadire la necessita’ di rivedere il sistema. La cifra complessiva dei ticket, rileva l’agenzia, è diminuita del 9,4%.

Per quanto riguarda le differenze regionali, la Valle d’Aosta, i cui cittadini hanno speso in media circa 50 euro a testa nel 2015, è quella con i valori piu’ alti, seguita da Friuli Venezia Giulia, con 37 euro pro capite.

In Campania ammonta a 10 euro la spesa pro capite per i ticket. La spesa più bassa è in Sicilia, essendo di 9 euro. La media nazionale è di circa 23 euro. Anche per l’attività intramoenia dei medici – ovvero l’attività privata nelle strutture sanitarie pubbliche – scrive l’Agenas, c’e’ un calo nella spesa negli ultimi anni del 9%.

Lascia un Commento