Terribile incidente sulla A3 tra Laino Borgo e Mormanno. Operaio 25enne precipita da 80 metri

Un terribile incidente sul lavoro è avvenuto ieri pomeriggio sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria nel cantiere del Macrolotto, fra Laino Borgo e Mormanno, in provincia di Cosenza.

Un operaio, di 25 anni, romeno, dipendente dell’impresa Nitrex, è morto precipitando con una piccola ruspa dal viadotto Italia, alto circa 80 metri. Qui sono in corso i lavori di predisposizione della demolizione dell'impalcato. Nel corso di questi lavori si è verificato improvvisamente il crollo della campata, che ha coinvolto anche l'operaio. Nel cantiere è intervenuta l'autorità giudiziaria per gli accertamenti e sono in corso da parte dei tecnici dell'Anas e del Contraente Generale i sopralluoghi per valutare eventuali danni alle strutture limitrofe.

Il tratto in questione è chiuso tra gli svincoli di Laino e Mormanno proprio per rendere possibili gli accertamenti e ulteriori verifiche tecniche.

L'Anas comunica che la viabilità, per i veicoli a lunga percorrenza, è assicurata con percorso alternativo sulla statale 585 e la statale 18 e rientro in A3 allo svincolo di Falerna, con uscita obbligatoria in direzione Sud allo svincolo di Lagonegro Nord. In direzione nord è prevista l'uscita obbligatoria allo svincolo di Sibari, con percorso alternativo sulla statale 106 in direzione Taranto. Il traffico locale è consentito in direzione sud fino a Laino Borgo, in direzione nord fino a Mormanno. In direzione nord, per le lunghe percorrenze l'Anas consiglia l'uscita di Falerna con proseguimento lungo la statale 18, la statale 285 e rientro in autostrada allo svincolo di Lagonegro Nord.

Il personale dell'Anas è presente sui percorsi alternativi per la gestione della viabilità. 

Lascia un Commento