TERREMOTO – Sul Pollino finora oltre 100 repliche

Sono state registrate finora oltre 100 repliche della scossa di terremoto che nella notte, all’1.05, ha colpito l’area del Pollino con una magnitudo 5. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, al momento, la replica più forte, di magnitudo 3.3, è avvenuta all’1:16. Altre repliche rilevanti sono avvenute alle 4:25 e alle 4:40, entrambe di magnitudo 2.9. Una scossa, quella di stanotte che ha rappresentato l’apice di uno sciame sismico che si protrae da oltre due anni e che ha registrato oltre 2.000 episodi. La scossa ha fatto registrare la morte di un pensionato di 84 anni, deceduto a Scalea a causa di un infarto provocato dalla paura. Gli effetti più evidenti del terremoto si sono registrati a Mormanno, dove è stato deciso di evacuare l’ospedale e di chiudere le scuole per due giorni, ed in altri centri come Laino Borgo, Altomonte e Rotonda. A Laino Borgo è stata sgomberata anche una casa di riposo per anziani. A Mormanno l’impatto che si avverte arrivando in paese è quello con il terrore che ha vissuto e che continua a vivere la gente.

La scossa è stata avvertita anche se lievemente anche nell’area del Lagonegrese e del Vallo di Diano e Basso Cilento.

Lascia un Commento