TERREMOTO – Riaperte le scuole nelle aree colpite

Hanno riaperto le scuole a Mormanno e negli altri comuni del Pollino colpiti dalla scossa di terremoto di magnitudo 5 di venerdì scorso, intorno all’una. Anche quella trascorsa è stata una notte all’aperto molti residenti che continuano a dormire in auto per la paura di nuove scosse forti. Nella notte ne sono state registrate 5, la più forte delle quali di magnitudo 2.3.

Ieri ha fatto un sopralluogo il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Francesco Paolo Tronca, che ha incontrato alcuni amministratori locali ed i vigili del fuoco che dalla sera del sisma stanno operando nell’area. Nel primo pomeriggio c’è stata una riunione a Mormanno, dove il prefetto Tronca ha fatto il punto della situazione con i vertici di tutte le forze impegnate nel soccorso. A seguire, Tronca ha svolto un analogo incontro presso il comune di Rotonda, territorio della provincia di Potenza maggiormente interessato dalla scossa sismica. Numerose le verifiche di stabilità sugli edifici e gli interventi di assistenza alla popolazione, con operazioni di recupero dei beni di prima necessità dalle case disabitate.

Lascia un Commento