Tenta abusi su ragazzina a Battipaglia, arrestato extracomunitario. Il commento di Salvini

Un giovane extracomunitario è stato arrestato dalla Polizia del Commissariato di Battipaglia con l’accusa di violenza per aver molestato in strada una ragazzina di 13 anni. A difenderla un cugino di 12 anni che si trovava con lei al momento dei fatti.

L’aggressore, un 40enne originario della Nigeria, munito di regolare permesso di soggiorno, si è subito allontanato ma poi è stato rintracciato dalla polizia e arrestato con le accuse di tentata violenza sessuale e lesioni dolose.

La notizia è stata commentata dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, spiegando che l’uomo è un richiedente asilo e in possesso del foglio di soggiorno. Davanti alla minorenne si è abbassato i pantaloni e poi l’avrebbe palpeggiato. E’ accusato anche di aver aggredito il cuginetto di 12 anni intervenuto per difenderla, mandandolo all’ospedale.

“SCHIFOSO. Con il #DecretoSicurezza che ho in mente – ha scritto Salvini in un tweet – questi delinquenti dovrebbero essere subito ESPULSI, altro che “asilo” o “tutele”!”.

Lascia un Commento