Teggiano (SA) – Il nuovo vescovo mons. Antonio De Luca fa il suo ingresso in Diocesi

Saranno migliaia i fedeli che oggi pomeriggio saluteranno l’ingresso in Diocesi del nuovo vescovo monsignor Antonio De Luca, ordinato vescovo di Teggiano-Policastro lo scorso 7 gennaio, nella Chiesa Cattedrale di Napoli, dal cardinale Crescenzio Sepe.  Proveniente da Napoli, monsignor De Luca sarà prima a Sala Consilina per incontrare, alle 15, gli ospiti e disabili della “Bottega dell’orefice”, insieme agli operatori e volontari delle associazioni impegnate nel sociale. Alle 16, l’arrivo a Teggiano in Piazza San Cono, dove il vescovo sarà accolto dalle autorità civili. In processione con i sacerdoti concelebranti sarà accompagnato nella Chiesa Cattedrale, Santa Maria Maggiore di Teggiano e alle 17 prenderà il via la solenne cerimonia con il saluto dell’Amministratore Apostolico Angelo Spinillo, già vescovo di Teggiano-Policastro e attuale vescovo di Aversa. Monsignor Spinillo procederà alla lettura della Bolla di Nomina; seguirà l’immissione del vescovo De Luca nel possesso canonico; infine ci sarà la celebrazione eucaristica.
Sono stati allestiti anche dei maxi schermi in alcune chiese del centro storico di Teggiano per consentire a tutti coloro che non potranno entrare in Cattedrale di seguire comunque la cerimonia. Per chi rimarrà a casa possibilità di seguire la cerimonia in diretta su TeleSala e 105TV.   

Per il vescovo di Teggiano-Policastro, Antonio De Luca, sabato 11 febbraio, un primo impegno a Policastro Bussentino per incontrare i fedeli della zona più a sud della Diocesi nella chiesa Concattedrale di Policastro. Tra una settimana, alle 17.30, l’accoglienza avverrà in via Duomo presso il ponte della ferrovia e, alle 18, l’inizio della celebrazione eucaristica in Concattedrale.

Monsignor De Luca, 56 anni, nativo di Torre del Greco, emise i primi voti nella congregazione del Santissimo Redentore nel settembre del ’73 e, prima di essere ordinato sacerdote nel 1981, ha frequentato i corsi filosofici e teologici presso i Salesiani di Castellammare di Stabia, prima, e poi alla Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale di Posillipo, conseguendo la licenza in Teologia con la specializzazione in Morale.

Il neo vescovo di Teggiano è stato tra l’altro direttore della Scuola missionaria redentorista, superiore provinciale della Provincia napoletana e assistente spirituale dell’augustissima arciconfraternita della Santissima Trinità dei pellegrini di Napoli. La nomina a vescovo dal Santo Padre Benedetto XVI è arrivata il 26 novembre 2011. Il 7 gennaio 2012 l’ordinazione episcopale. Oggi l’ingresso in Diocesi. 

Lascia un Commento