Teggiano (SA) – Appuntamento domani al Pomponio Leto con il progetto comunicazione consapevole

Appuntamento domani, sabato 27 aprile, nella biblioteca dell’I.I.S. "Pomponio Leto" di Teggiano, per il quarto seminario del progetto "Comunicazione consapevole", svolto dagli studenti del Liceo delle Scienze Umane con il coordinamento del prof. Enrico Vricella, del dott. Gaetano Salvia, del dott. Piero Quagliariello e della dott.ssa Anna Morena.
Per questo appuntamento due ospiti di eccezzione: ILVD e BRIGANTI. Il primo, il gruppo ILVD, esporrà agli studenti del plesso come si possa creare dal basso un fenomeno online come una comunità digitale di promozione territoriale; un gruppo composto da giovani valdianesi che sin dalla loro prima aggregazione si è distinto per la costante attività di promozione delle bellezze paesaggistiche e artistiche, degli eventi, dei luoghi e dei costumi del Vallo di Diano, diventando negli anni un punto di riferimento per gli utenti locali, per i valdianesi emigrati e per tanti turisti che si avvicinano per la prima volta alle nostre comunità locali. Nel corso del loro intervento mostreranno alcune delle attività più significative svolte in passato e soprattutto lanceranno le nuove iniziative legate a questa comunità online, una delle quali vedrà il coinvolgimento diretto degli studenti del Ponponio Leto.
Il secondo intervento sarà curato da Nico Cimino (noto sul web come Rianese), ideatore e tra i membri fondatori di BRIGANTI, comunità on line composta da circa 60.000 utenti di tutta Italia. Durante la sua testimonianza, il Rianese esporrà ai ragazzi come sono nati i loro obiettivi, il loro impegno sociale a favore del Meridione, le modalità di comunicazione e interazione con la propria comunità di utenti. Ancora più importante, BRIGANTI, condividerà l’approccio da contro informazione, in cui può essere concettualmente inserito, che prevede il confronto tra le fonti, la ricerca di fonti alternative, l’approfondimento costante delle tematiche, le analisi storiche, l’informazione e la condivisione della stessa come imperativo sociale, il tutto a sostegno di un solido punto di vista critico e ponderato. Per dirla con delle metafore, BRIGANTI mostrerà la versione dell’altro, il volto nascosto della Luna dell’informazione, quello che spesso svela il reale contenuto e significato dei fatti e che fa sì che da informazione diventi conoscenza.

Lascia un Commento