Teggiano, due intense giornate per la XII Festa dell’Infanzia il 24 e 25 novembre

“Cambiare è Crescere”, questo è il tema conduttore della XII Festa dell’Infanzia che si terrà a Teggiano il 24 e 25 novembre fra il centro storico e la frazione di Prato Perillo, per iniziativa del medico-pediatra Luigi D’Alvano, allo scopo difavorire la conoscenza dei principali articoli della Convenzione dei diritti del bambino, approvata a New York dall’ONU, il 20 novembre 1989.

La Festa si aprirà sabato 24 novembre, alle 10, con un flash mob in piazza Portello. Poi seguirà una visita guidata alla Chiesa di San Francesco, al Museo Diocesano ed alla Chiesa di Sant’Angelo,in collaborazione col Club UNESCO di Teggiano ed il Museo Diocesano. In programma anche uno spettacolo teatrale del regista Enzo D’Arco.

Nel pomeriggio di sabato, alle 17, al  “Centro parrocchiale Pier Giorgio Frassati”, di Prato Perillo, la presentazione della festa ed i  saluti dell’autorità, con la partecipazione straordinaria di Domenico Acerenza, campione europeo di nuoto, originario di Sasso di Castalda.

In serata lo spettacolo Tarantango di Angela stabile, e poi lo spettacolo “Sognando tutto si trasforma” dell’Istituto comprensivo di Teggiano ideato e curato e diretto da Giovanni Trotta. La giornata di sabato si chiuderà alle 20:30 con il Gran Buffet delle Nazioni.

Domenica 25 novembre si riprenderà dal Centro parrocchiale “Pier Giorgio Frassati”, alle 10, con stand, laboratori ludico-didattici, gonfiabili ed i giochi di una volta.

Nel pomeriggio alle 16, l’incontro e l’intervista dei piccoli al vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Antonio De Luca. Ci sarà, fra le altre iniziative la premiazione del Videoconcorso e del Concorso di disegno “Cambiare è crescere”. Inoltre i bambini incontreranno il maestro La Cava di Ferrandina ideatore del progetto Bibliomoticarro.

La 12/ma Festa dell’Infanzia si chiuderà domenica alle 20.30 con la degustazione di prodotti tipici locali e della tradizione mediterranea.

Come sempre due giornate che vogliono essere una gioiosa occasione di incontro per famiglie, istituzioni, mondo della scuola e della ricerca con al centro i diritti del bambino.

Lascia un Commento