Teggiano: Al Pomponio Leto si è discusso di legalità con i ragazzi di S. Patrignano

Si è tenuto stamani presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano un incontro dal titolo “Progetto alla legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale”, un  momento di riflessione che ha visto coinvolti i giovani allievi. “L’osservatorio per la cultura alla legalità e alla Sicurezza è una organizzazione che nasce dalla convinzione che la prevenzione e la lotta alla illegalità abbia sempre avuto un significato più generale di quello della battaglia contro le criminalità comuni ed organizzate  -esordisce Sante Massimo Lamonaca Giudice Onorario esperto in criminologia clinica-  Oggi per impostare una efficace iniziativa per la legalità e la sicurezza occorre andare più a fondo intervenendo sul saper essere cioè su quella possibilità di modificare alcuni atteggiamenti rientranti nella sfera della legalità agendo sul vissuto di ognuno di noi e servendosi della regola della cittadinanza attiva e non soffermandosi solo sulle percezioni e sulla sfera della conoscenza”. Stamane, al tavolo di discussione era presente anche il Dirigente Scolastico Rocco Colombo, Michele Albanese Direttore Generale Banca Monte Pruno e Cono Federico Presidente Monte Pruno Giovani in qualità di supporto economico al progetto e poi è stata data la parola ad alcuni ragazzi provenienti dalla Comunità di San Patrignano. Uno di loro, Nello 33 anni, ha raccontato la sua storia da tossicodipendente. “Ero un ragazzo normale, con sogni e obiettivi comuni a tutti poi ho iniziato per gioco a drogarmi e oggi sto tentando di recuperare il tempo perso”, ha detto Nello. Attraverso le tante testimonianze portate in giro nelle scuole, l’osservatorio sulla legalità vuole concorrere al recupero e prevenzione delle situazioni di disagio in cui le istituzioni competenti e le investigazioni necessarie avvieranno azioni per l’accertamento ed eventuale repressione per diffondere così la cultura della legalità.

Lascia un Commento