Teggiano: Al Liceo Artistico il primo Premio al concorso in memoria di don Diana

Ancora una soddisfazione per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Pomponio Leto”, di Teggiano, che con il lavoro di uno studente del Liceo Artistico, ha conquistato il primo premio alla 20/a edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo della vittime delle mafie intitolata al parroco don Peppino Diana, ucciso a Casal di Principe (CE) dalla camorra il 19 marzo 1994, quando aveva 36 anni.

Il riconoscimento è stato ritirato a Castelvolturno (CE) dallo studente Mario Capo, accompagnato da una folta rappresentanza degli studenti del “Leto”, dal collaboratore del dirigente scolastico, Germano Torresi, dalla professoressa Concettina Di Mieri e dalla responsabile del “Progetto legalità” Maria Francesca Totaro.

All’iniziativa hanno partecipato 150 scuole e, nel corso della giornata, sono intervenute personalità del mondo politico, della cultura e dell’associazionismo con “Libera” in prima fila. Il premio è stato consegnato dai fratelli di don Diana, Emilio e Marisa.  

“Onorati e fieri di ricevere un premio così ambito”, ha commentato il dirigente scolastico del “Pomponio Leto”, Rocco Colombo, secondo il quale questo premio, sicuramente, è tra i più belli ricevuti finora perché “ci impegna ancora di più nel coinvolgere i nostri studenti nel percorso della legalità che rappresenta uno dei progetti più significativi della nostra azione educativa”.

L’opera grafica dello studente dell’Artistico di Teggiano rappresenterà l’immagine celebrativa del ventennale che si svolgerà il 19 Marzo prossimo a Casal di Principe nell’occasione della marcia della pace.

Lascia un Commento