Tassa rifiuti, la Campania è la regione più cara, Potenza il capoluogo più economico

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Le tasse sui rifiuti più care in Italia sono in Campania: la media è di 421 euro, contro una media nazionale di 300 euro. La regione più economica è il Trentino Alto Adige, con 190 euro.

Secondo l’elaborazione dei dati di Cittadinanzattiva è Catania il capoluogo di provincia più costoso, con 504 euro di tassa sui rifiuti. La città di Potenza è invece il più economico con appena 121 euro ed un calo di quasi il 14% rispetto al 2018. A seguire Cagliari (490), Trapani (475), Benevento (471), al quinto posto Salerno con 467 euro, poi Napoli (455).

L’indagine sui costi sostenuti dai cittadini per lo smaltimento dei rifiuti in tutti i capoluoghi di provincia prende come riferimento nel 2019 una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri. A livello di aree geografiche, i rifiuti costano meno al Nord (in media 258 euro). Segue il Centro (299 euro), infine il Sud, il più costoso (351 euro).

Analizzando le tariffe dei 112 capoluoghi di provincia, sono state riscontrate variazioni in aumento in circa la metà, 51 capoluoghi, tariffe stabili in 27 capoluoghi e in diminuzione in 34. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento