Tac di ultima generazione agli ospedali di Agropoli, Roccadaspide e Scafati

Macchinari per la diagnostica di ultima generazione sono stati installati nei presidi ospedalieri di Agropoli, Roccadaspide e Scafati.

Infatti, l’Asl Salerno ha acquistato tre Tac 64 Slide, del costo di 300mila euro ciascuna. Un investimento importante a cui si aggiunge anche l’importo di circa 110mila euro per i lavori di adeguamento.

In una nota si evidenzia che i lavori di installazione dei nuovi macchinari  sono stati eseguiti in tempi record, circa 15 giorni. In particolare, i lavori sono stati ultimati nella giornata del 25 luglio. Così, a partire da lunedì 29 luglio, la nuova Tac sarà attiva ad Agropoli, mentre quella di Scafati è già in funzione. In lieve ritardo l’attivazione dell’apparecchiatura in dotazione all’ospedale di Roccadaspide, dove si sta valutando l’opportunità di effettuare un ampliamento degli spazi ospitanti al fine di garantire una migliore funzionalità.

Entrando nel merito delle nuove apparecchiature Tac, queste sono dei tomografi computerizzati di ultima generazione a 64 slide, che consentono di ottenere 64 sezioni corporee del paziente esaminato in un’unica rotazione della durata di poche frazioni di secondi. In altri termini, significa minimizzare l’invasività dell’esame e una minore esposizione dei pazienti ai raggi x. Si stima che l’impatto delle radiazioni ionizzanti si riduca di circa l’80%. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento