Svimez, nel 2018 aumenta il Pil al Sud. Campania tra le regione con il tasso di sviluppo maggiore

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Il Pil, Prodotto interno lordo, nel Mezzogiorno lo scorso anno è cresciuto dell’1,4%, rispetto al +1,5% nel Centro-Nord. L’anno precedente al Sud era aumentato dello 0,8%.

E’ quanto emerge dal rapporto Svimez presentato ieri. Nel 2017 Calabria, Sardegna e Campania sono le regioni meridionali che hanno fatto registrare il più alto tasso di sviluppo, rispettivamente +2%, +1,9% e +1,8%. Si tratta di variazioni del Pil comunque più contenute rispetto alle regioni del Centro-Nord. Nel quadro di un rallentamento generale dell’economia italiana il Pil del Mezzogiorno nel 2018 dovrebbe attestarsi allo 0,8% mentre quello del Centro-Nord all’1,3% riaprendo così “la forbice” tra Centro-Nord e il Sud. E’ quanto stima la Svimez nel rapporto 2018.  

“Prosegue quindi la lenta ripresa, seppur in un contesto di grande incertezza e col rischio di una frenata dell’economia meridionale”, si sottolinea. La crescita è legata “al forte recupero” del comparto manifatturiero, in particolare nelle attività legate ai consumi, e, in misura minore, delle costruzioni.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento