SUD – Allarme Svimez, due giovani su tre disoccupati

Due giovani su tre nel Meridione sono senza lavoro, mentre più del 30% dei laureati under 34 non lavora e non studia. Difficoltà anche per le famiglie, che faticano ad acquistare persino i generi alimentari. Nel frattempo, negli ultimi due anni si sono persi 281mila posti di lavoro e il tasso di disoccupazione effettivo nel 2010 è salito al 25%. A scattare la fotografia dell’economia del Mezzogiorno è il Rapporto Svimez 2011, che mette in evidenza l’acuirsi della differenza con il Centro-Nord. L’occupazione è in calo in tutte le regioni meridionali, ad eccezione della Sardegna, con valori drammaticamente bassi in Campania, Calabria e Sicilia, mentre, tra i giovani, solo uno su tre ha un impiego. Il tasso di occupazione giovanile, che per le donne si ferma al 23,3% segna un divario di 25 punti con il Nord. Secondo il presidente Svimez, Adriano Giannola, la politica del rigore del governo e la manovra "penalizzano il Sud".

Lascia un Commento