Strage di Sassano: a Lagonegro al via oggi il processo per Gianni Paciello (aggiornamenti)

Al via oggi al Tribunale di Lagonegro l’atteso processo a carico di Gianni Paciello, il giovane di Sassano, che lo scorso 28 settembre con la sua auto a tutta velocità investì e uccise 4 ragazzi, tra cui anche il fratello minorenne, fermi davanti ad un bar nella frazione di Silla.

Paciello è accusato di omicidio colposo plurimo. Durante l’udienza preliminare il giudice respinse la richiesta di patteggiamento. Il giovane fu arrestato in realtà con l’accusa di omicidio volontario, accusa derubricata nel corso della convalida dell’arresto.

Gianni Paciello risponde della morte dei giovanissimi Daniele Paciello, dei fratelli Nicola e Giovanni Femminella, figli del titolare del bar in cui avvenne la tragedia, e di Luigi Paciello. 

 

AGGIORNAMENTO delle 11,30 

Cominciata l'udienza al Tribunale di Lagonegro. Gianni Paciello non è in aula 

 

AGGIORNAMENTO delle 12,30

Non era in aula oggi al Tribunale di Lagonegro, Gianni Paciello, il giovane di Sassano, a processo per aver investito e ucciso con la sua auto a folle velocità 4 ragazzi, tra cui anche il fratello minorenne, fermi davanti ad un bar nella frazione di Silla, domenica 28 settembre.

Paciello è accusato di omicidio colposo plurimo. Durante l’udienza preliminare il giudice respinse la richiesta di patteggiamento. Oggi il suo legale è tornato a chiedere il patteggiamento, respinto ancora una volta dal giudice. L’udienza di oggi è durata circa due ore ed erano presenti i famigliari delle vittime, tranne quelli di Luigi Paciello, fratello dell’imputato. Presenti quelli di Daniele Paciello e dei fratelli Nicola e Giovanni Femminella, la cui nonna si è costituita parte civile.

Il giudice ha fissato la prossima udienza all’11 maggio prossimo quando saranno ascoltati i primi teste, dei circa 60 che sono stati ammessi. 

Lascia un Commento