Strada Fondovalle Calore e questione Parco Nazionale in una riunione alla Comunità Montana Alburni

Riprendere i lavori per realizzare la strada Fondovalle Calore e la questione Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Sono le due priorità emerse nella riunione della Comunità Montana Alburni svoltasi nei giorni scorsi a Controne per discutere dei maggiori problemi del territorio, su iniziativa del presidente dell’ente Pino Palmieri.

E’ stato ricordato che la Fondovalle Calore è una strada che, una volta ultimata, dovrebbe costituire la via per permettere alla Valle del Calore e ai Monti Alburni di uscire dall’isolamento a cui da tempo sembrano essere condannati.

Per quel che riguarda il Parco, invece è stato messo in evidenza che ha disatteso le aspettative di sviluppo e promozione del territorio ed è considerato solo una fonte di vincoli. La Comunità Montana degli Alburni ha quindi deciso di approvare un documento da sottoporre all’attenzione di alcuni parlamentari, per poter presentare una proposta di legge per la modifica della legge istitutiva del Parco, che ormai il territorio chiede a gran voce perché potrebbe essere l’unica strada per limitare i vincoli e di conseguenza per fronteggiare uno dei problemi più incresciosi degli ultimi anni, quello dei cinghiali. 

Lascia un Commento