“Storie di ordinaria attesa all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore”, la denuncia social del sindaco Torquato

“Storie di ordinaria attesa all’ospedale Umberto I di Nocera”. E’ il titolo che il sindaco della città dell’Agro nocerino, Manlio Torquato, ha dato ad un suo post su Facebook mentre era in ospedale con la piccola nipote che ha accompagnato in pediatria.

“Passati come tutti dal pronto soccorso, aspettiamo – scrive Torquato – in fiduciosa attesa di una visita per la bambina da circa 3 ore. Prima di noi altri 4 piccoli e le loro famiglie. Sono di Angri, Cava, Poggiomarino e ancora Nocera”.

Poi il sindaco precisa che alla Pediatria dell’Umberto I di Nocera Inferiore ieri era in servizio solo un’unica pediatra, brava e attenta, per le visite di piccoli pazienti che aspettano, soffrono, sperano.

“Quando avremo finito forse aspetteremo altre ore per una radiografia ed un prelievo. In questi giorni di festa per i piccoli ammalati, ma anche per tutti gli altri, il servizio – secondo il primo cittadino di Nocera – dovrebbe essere più veloce con più personale, perché è ancora di più in questi giorni che la preoccupazione aumenta, amplificata dall’atmosfera di festa. Ma non è così. E non lo è manco in un giorno normale. Intanto aspettiamo medici, infermieri personale. Non solo ora, non da oggi”. Conclude Manlio Torquato con il richiamo in un hashtag alla richiesta di istituire un DEA di Secondo Livello all’Umberto I.


Lascia un Commento