Storia di un licenziamento. Il racconto di Antonio Noviello nel volume “Rami secchi”

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 
Siamo a Battipaglia nella Piana del Sele, in una Multinazionale delle telecomunicazioni, una fabbrica tecnologicamente all’avanguardia, un centro di ricerca di sviluppo con giovani laureati. Antonio, uno di essi, riesce a conquistare l’assunzione. Sembra realizzarsi il sogno lavorativo suo e di tanti ragazzi che come lui ruotano, chi a tempo indeterminato, chi come precario, intorno alle produzioni della Multinazionale. Ma è solo l’inizio di un percorso che si delineerà, secondo le “sacre” leggi del profitto, lungo la direttrice di un continuo conflitto, solo apparentemente a bassa intensità, tra gli interessi dell’azienda e quelli dei lavoratori e costituirà per il protagonista lo stimolo più potente per lo sviluppo di una coscienza di sé, attraverso i continui peggioramenti dei rapporti di lavoro.

E’ questa la storia autobiografica che lo scrittore di Cava de Tirreni, Antonio Noviello, ha raccontato nel suo volume dal titolo “Rami secchi – Romanzo fallimentare”. Un libro scritto dopo il licenziamento dalla Multinazionale, circostanza che ha portato Antonio Noviello a reinventarsi, a crearsi un lavoro in agricoltura: ora infatti produce frutti e ortaggi a km zero. 

Riascolta l’intervista ad Antonio Noviello realizzata da Alfonsina Caputano
Antonio Noviello

 

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento