Stop vendita alcolici da asporto dopo le ore 22 in Campania

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

E’ vietata in Campania la vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le ore 22 da parte degli esercizi commerciali, compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati. Il divieto riguarda anche i distributori automatici.

 

Dunque, dalle 22 alle 6 è vietato il consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, compresi parchi comunali e ville.

Lo stabilisce l’ordinanza 53 firmata nelle ultime ore dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, inserendo ulteriori misure anti Covid-19, dopo “le problematiche registrate nello scorso fine settimana e a seguito degli incontri avuti con le Camere di Commercio”.

Per bar, ‘baretti’, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi e esercizi di somministrazione ambulante di bibite resta consentita la facoltà di apertura a partire dalle 5 ed è disposto l’obbligo di chiusura entro l’Una, con obbligo di somministrazione esclusivamente al banco o ai tavoli a partire dalle ore 22. Nessuna limitazione nell’orario di chiusura per ristoranti, pub e pizzerie.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento