S.Rufo (SA) – Procedure di licenziamento collettivo Ergon

I vertici aziendali di Ergon, società partecipata del Consorzio di Bacino Salerno3, hanno avviato le procedure per il licenziamento collettivo dei 105 dipendenti, addetti alla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani in una 30ina di comuni del Vallo di Diano, Alburni, Tanagro e Golfo di Policastro. Al momento si tratterebbe di un atto dovuto visto il disastroso stato economico-finanziario in cui versa la società con sede a Polla.

Intervenendo sulla vicenda il consigliere regionale Donato Pica ha chiesto e ottenuto un’audizione congiunta, in programma per prossimi giorni, delle Commissioni Ambiente e Attività Produttive della Regione Campania.

Giovanni Siano, nel suo duplice ruolo di Commissario Liquidatore del Consorzio Sa3 e di presidente di Ergon, ringrazia il consigliere regionale Pica evidenziando che, tutti i rappresentanti istituzionali del Vallo di Diano, qualunque casacca indossino, dovrebbero remare verso lo stesso lido per cercare di salvare il salvabile e tutelare, così, i livelli occupazionali di Ergon Spa.

Nelle sue parole Siano è molto esplicito: Ergon, giorno dopo giorno, accumula debiti su debiti non riuscendo a sanare la disastrosa situazione  lasciata dalla precedente gestione.

Lascia un Commento