Spara alla moglie nell’orto scambiandola per un cinghiale. Nel Cilento sul problema di questi animali il direttore del Parco a Radio Alfa

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Spara alla moglie con un fucile da caccia, ferendola a una spalla, pensando che fosse un cinghiale. L’incidente è accaduto ieri sera nei pressi di un’abitazione a Giungatelle, frazione di Montecorice, nel Cilento.

 

La donna, 64 anni, è stata trasportata all’ospedale di Vallo della Lucania, ma le sue condizioni di salute non sono gravi. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Perdifumo, per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, 70 anni, ha sparato involontariamente alla moglie, che si trovava nell’orto, pensando che si trattasse di un cinghiale, che probabilmente già da tempo rappresentava per loro una minaccia.

Un grave incidente che poteva avere un esito peggiore che ripropone l’annoso problema della massiccia presenza di cinghiali nel Salernitano e soprattutto nell’area Parco.

Abbiamo chiesto cosa sta facendo l’Ente Parco per risolvere la questione che esaspera gli animi dei cittadini al direttore del Parco, Romano Gregorio, intervenuto questa mattina in diretta alla 10 su Radio Alfa.

Ascolta
Romano Gregorio su incidente caccia
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento