Sospensione dei ricoveri alla cardiologia di Vallo, interviene la Uil

La direzione sanitaria dell’ospedale “San Luca” ha disposto, con una nota diramata ieri, la sospensione dei ricoveri al reparto di cardiologia, per mancanza di personale medico. In merito interviene la Uil-Fp Salerno, con una nota a firma del segretario per le Politiche Sanitarie, Biagio Tomasco, il quale sottolinea che del provvedimento non era informato pressoché nessuno.
Tomasco si domanda come sia possibile chiudere per due anni, per la stessa ragione, un reparto fondamentale per la cura dei problemi cardiologici ma anche per l’educazione ad un sano stile di vita. La chiusura del reparto spingerà gli utenti a rivolgersi alle strutture private, con un inevitabile declassamento dell’ospedale di Vallo della Lucania. 
Pertanto Tomasco ha inviato una nota al Commissario straordinario dell’Asl e al direttore del presidio ospedaliero una nota chiedendo “cosa vogliono fare per mantenere aperte le strutture che insistono nel nosocomio di Vallo per poter garantire ai cittadini il loro sacrosanto diritto ad una sanità efficace ed efficiente”. 

Lascia un Commento