Sospensione De Luca, udienza rinviata al 17 dicembre. Caldoro ‘attaccato alla poltrona’

E' stata rinviata al prossimo 17 dicembre l'udienza di merito, dinanzi al tribunale civile di Napoli, relativa al provvedimento di sospensione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

La decisione è arrivata ieri dai giudici della prima sezione a causa del mancato deposito di un fascicolo. Nel luglio scorso il tribunale di Napoli, in via cautelare, aveva già accolto l'istanza di sospensione della sospensiva disposta in base alla legge Severino, che aveva consentito a De Luca di governare la Regione. Un provvedimento di cui relatore è stato il giudice Anna Scognamiglio, finita insieme al marito, Guglielmo Manna, e allo stesso De Luca, in un'inchiesta della Procura della Repubblica di Roma.

“In Campania continuiamo ad avere un presidente di Regione che sta al suo posto in spregio alla legge Severino”, ha commentato l'avvocato Gianluigi Pellegrino, legale del Movimento difesa del Cittadino.

“Vincenzo De Luca crea la palude burocratica e salva la poltrona #attaccatoallapoltrona”. E’ il commento scritto su twitter dall’ex governatore Stefano Caldoro.

Lascia un Commento