Smog, Salerno supera l’esame. I dati di Legambiente

Legambiente ha presentato in questi giorni i dati sull’inquinamento da smog e le varie soglie toccate nei capoluoghi di Provincia italiani. Per quel che concerne la Campania emerge che il 44% delle centraline urbane sfora le soglie limite, ma va meglio a Salerno dove le soglie di sforamento registrate sono nella norma. La situazione delle centraline di rilevamento comunque, evidenzia l’associazione ambientalista, è tutt'altro che serena perché è da tanto che si discute della necessità di un efficientamento e rafforzamento della centraline che monitorano l'aria che respiriamo.
Sia a Benevento che ad Avellino invece tutte le centraline hanno superato il limite dei 35 giorni. Benevento ha registrato 77 giorni di superamento, Avellino  69 e Caserta 45; Napoli si attesta sui 40.

La fonte principale di inquinamento atmosferico è il trasporto su strada: se è vero che i motori si sono evoluti e sono divenuti meno impattanti è altrettanto vero che il trasporto pubblico è peggiorato e ci sono troppi veicoli in circolazione. Per  Giancarlo Chiavazzo, responsabile scientifico di Legambiente Campania, occorre un cambio di rotta veloce, nelle abitudini di noi tutti ma ancor più nella pianificazione politica.

Lascia un Commento