Sisma, Ferraioli scrive al presidente dei “Borghi d’Italia”

Ancora messaggi e interventi di solidarietà da più parti a favore delle popolazioni colpite dal terremoto che ha seminato danni e morte nel centro Italia. Ora interviene Raffaele Ferraioli, sindaco di Furore, che, come Amatrice, uno dei paesi maggiormente colpiti dal sisma, è inserito nell’elenco dei “Borghi più belli d’Italia”.
Alla luce di questa caratteristica che accomuna i due paesi, Ferraioli, oltre a lanciare un messaggio di solidarietà, ha deciso di sollecitare l’associazione “I borghi più belli d’Italia”, ed ha predisposto una proposta di immediato intervento dell’associazione che sarà sottoposta al presidente, sottolineando la totale disponibilità di Furore a “porre in essere tutte le opportune attività di sostegno, sia rispetto alle necessità immediate che a quelle legate al recupero del prezioso patrimonio artistico di Amatrice”.
“Se è vero che la bellezza salverà il mondo – afferma Ferraioli – più che mai, noi, custodi del patrimonio della bellezza d’Italia, dobbiamo essere vicini e solidali con chi ha subito una così brutale calamità”.

Lascia un Commento