Sicurezza in mare. Siglata l’intesa tra la Capitaneria di Porto di Salerno e la Croce Rossa

Questa mattina a Salerno è stata siglata un'intesa tra la Capitaneria di porto di Salerno e la Croce Rossa di Agropoli e Cilento per lo sviluppo di nuove forme di collaborazione volte ad accrescere le possibilità di salvare vite umane in mare in caso di sinistri marittimi. 

Il protocollo è stato siglato dal Capitano di Vascello Gaetano Angora, Capo del Compartimento marittimo di Salerno, e dal presidente del Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Agropoli e Cilento.

L’iniziativa prevede, durante tutti i fine settimana della stagione balneare, l’impiego, a bordo delle motovedette dislocate presso l’Ufficio circondariale marittimo di Agropoli impegnate nei soccorsi, di personale sanitario specializzato ed abilitato come O.P.S.A. (Operatore Polivalente Salvataggio in Acqua).

L’impiego degli operatori O.P.S.A. della C.R.I. a bordo delle motovedette della Guardia Costiera consentirà di effettuare soccorsi più incisivi e di maggiore efficacia sanitaria sui malcapitati, garantendo assistenza medica per stabilizzare e ad assistere eventuali feriti, traumatizzati ed ammalati dal luogo dell’incidente, fino al luogo in cui potranno fruire di idonee cure da parte del personale sanitario ospedaliero.

Il progetto, di grande impatto operativo, avrà utilissimi vantaggi anche sull’operazione “Mare Sicuro 2016”.

Lascia un Commento