Sessa Cilento e Monte San Giacomo dicono no ai pesticidi in agricoltura

I comuni di Sessa Cilento e Monte San Giacomo hanno deciso di dire no ai prodotti chimici di sintesi per l’agricoltura.

Lo scopo è sostenere l’agricoltura biologica in un territorio dove la Dieta Mediterranea è nata. L’iniziativa era stata lanciata nell’ottobre scorso dal Consiglio Direttivo del Parco del Cilento Vallo di Diano a Alburni con l’obiettivo di favorire ulteriormente un’agricoltura biologica e di qualità sul territorio. Di qui l’appello ai sindaci affinché la scelta fosse promossa nei rispettivi comuni. A questo appello hanno dunque aderito per il momento i comuni di Sessa Cilento e Monte San Giacomo, i quali hanno approvato un’apposita delibera per promuovere l’agricoltura biologica e sollecitare gli agricoltori a non utilizzare pesticidi chimici.

“Nel Parco – si legge nel provvedimento – ricadono ben 28 Siti di Importanza Comunitaria (Sic) e 8 Zone di Protezione Speciale (Zps) che devono essere particolarmente protetti dall’impiego di prodotti che, come è stato già riscontrato, hanno effetti negativi sulla fauna e sulla flora. L’uso incontrollato di fitofarmaci su larga scala potrebbe infatti compromettere seriamente gli equilibri eco-sistemici ai fini della conservazione, della valorizzazione e dello sviluppo del patrimonio naturale”. Alcuni pesticidi, inoltre, “potrebbero arrecare danni alla salute dei cittadini”.


Lascia un Commento