Sequestrate somme per 1,4 mln di euro a società di Salerno

Il sequestro di somme per 1 milione e 400mila di euro è stato disposto dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della locale Procura, a carico di una società salernitana che opera nel settore del commercio all’ingrosso di generi alimentari e altri prodotti per la casa. Tre persone risultano indagate per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici al termine di indagini eseguite dalla Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Salerno. La stessa società è stata sottoposta ad un’approfondita verifica fiscale effettuata dall’Agenzia delle Entrate.

L’impresa è accusata di aver simulato la cessione di beni in esenzione di IVA ad operatori comunitari, attraverso società “fantasma”, alle quali sono state recapitate esclusivamente le fatture e non le merci, che invece di fatto venivano consegnate ad un soggetto nazionale, utilizzatore finale, senza che i prodotti lasciassero mai il territorio italiano. Così facendo, la società di Salerno ha potuto costituirsi dei crediti d’imposta in realtà non spettanti, subito chiesti a rimborso all’Amministrazione Finanziaria.

Al termine del controllo fiscale, la società ha accettato i rilievi mossi nei suoi confronti, versando però solo in parte le somme dovute. Le Fiamme Gialle salernitane hanno così sequestrato l’intero importo, avendo trovato le disponibilità finanziarie sui conti correnti dell’impresa.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento