Sequestra in casa la compagna e la maltratta, arrestato 26enne a Nocera Inferiore

Aveva “sequestrato” in casa la sua compagna, maltrattandola e legandola anche al letto. Un 26enne di Nocera Inferiore è stato arrestato dai carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione, in un appartamento di Via Sellitto constatando che la donna 22enne, nocerina, era stata legata al letto e non riusciva a muoversi. Sarebbero stati i vicini di casa a convincere la ragazza a denunciare tutto ai carabinieri.

La giovane, madre anche di una bimba di appena 2 mesi e mezzo, sembra che sia riuscita a fuggire da quella che ormai era divenuta la sua prigione, approfittando dell’assenza da casa dell’uomo.

Determinante anche il lavoro degli investigatori che hanno condotto le indagini con molta discrezione arrivando alla conclusione e constatando i fatti. Dopo una serie di verifiche e controlli, i militari dell’Arma, hanno deciso l’irruzione nell’abitazione arrestando il 26enne nel momento in cui è rientrato a casa quando non c’era nè la donna nè la loro bambina. Nei confronti del 26enne è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di maltrattamenti. La piccola e la madre ora stanno bene. La piccola non sarebbe mai stata toccata, né avrebbe mai subito alcun tipo di violenza.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento