Sempre più famiglie bisognose si rivolgono alla Caritas di Amalfi-Cava

Sono in aumento i poveri seguiti dalla Caritas diocesana di Amalfi-Cava de’ Tirreni: il dossier sulle povertà locali sarà presentato mercoledì 14 novembre alle 18 al palazzo Arcivescovile di Cava de’ Tirreni in preparazione della Seconda Giornata Mondiale dei Poveri domenica 18 novembre. Ma emerge già un dato su tutti: dall’inizio dell’anno ad oggi, sono state oltre 250 le persone che hanno chiesto aiuto alla Caritas di Amalfi-Cava. La maggior parte sono famiglie con almeno tre componenti. Sono pochi gli stranieri e moltissimi italiani. Nell’anno in corso, i cinque centri di ascolto della rete diocesana e parrocchiali hanno effettuato oltre 300 ascolti. Molte donne e anche molti giovani.

“Dietro questi numeri ci sono dei volti, delle storie, delle preziosità non dimentichiamolo mai, ha osservato il direttore della Caritas di Amalfi–Cava de Tirreni don Francesco Della Monica, sono persone che si presentano a noi chiedendo risorse per pagare il mutuo, una bolletta, richiedere assistenza sanitaria, legale o psicologica, ma soprattutto ci dicono che non hanno un lavoro”. E proprio a quest’ultima problematica, al tema dell’occupazione, sarà dedicato il pomeriggio di studio del 14 novembre.

La riflessione, lo studio e la comunicazione dei dati daranno vita a una tavola rotonda in cui, rappresentanti delle istituzioni e delle categorie sociali ed economiche, cercheranno di offrire uno pit-stop per una rinascita positiva, più umana e dignitosa per tutti.

Lascia un Commento