Sempre più donne medico in Italia ma solo 1 su 10 fa carriera. I dati in Campania

Il numero delle donne medico in Italia aumenta di anno in anno e con grossi numeri ma non in Campania, dove la crescita è più contenuta rispetto alle altre regioni.

Nel 2017 sono il 44% dei 105mila camici bianchi dipendenti della sanità pubblica. Secondo i numeri presentati alla terza Conferenza Anaao Donne in corso a Genova, le Regioni con il maggior numero di “camici rosa” sono la Sardegna (56%), seguita da Emilia Romagna (51%) e Veneto (50%). La Campania chiude la classifica con il 31%.

Le donne scelgono la professione di cura come prima opzione, mentre gli uomini la stanno abbandonando perché meno prestigiosa, anche economicamente. Alle donne è però preclusa la possibilità di fare carriera: solo una su 50 diventa Direttore di Struttura Complessa e una  su 13 responsabile di Struttura Semplice.

Il cambiamento però richiede tempo, ma soprattutto politiche che trasferiscano una visione di genere nei contratti di lavoro, nelle leggi, nella prassi. Per l’Anaao Donne, è giunto il momento che la sanità si avvii verso un’organizzazione del lavoro che tenga conto della presenza delle donne.

Il contratto di lavoro siglato il 24 luglio va proprio in questa direzione, grazie anche all’intervento dell’Anaao Assomed. Prevede tra l’altro il salario intero per il congedo di maternità e di paternità. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento