S.Egidio del M.A. (SA) – Due arresti per l’omicidio Liberati

Arrestati i presunti autori dell’omicidio di Pasquale Liberati, alias “O capitano”, compiuto a Sant’Egidio del Monte Albino l’8 novembre del 1998. Questa mattina i carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Franco Ferraioli, 40 anni, e di Vincenzo Vitolo, di 36 anni, entrambi di S. Egidio del Monte Albino. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia. I due arrestati, secondo gli inquirenti, sono gli esecutori materiali dell’efferato omicidio di stampo camorristico compiuto a colpi di fucile, mentre Liberti era in auto con una donna che si salvò miracolosamente. Ferraioli e Vitolo sono ritenuti elementi già gravitanti intorno al clan “Greco-Sorrentino”, operante a S. Egidio e comuni limitrofi. Nell’inchiesta risultano indagati anche Vincenzo Greco, ritenuto l’organizzatore dell’omicidio e Giovanni Sorrentino, quale complice del delitto Liberati avendo atteso a bordo di un auto i killer per assicurare loro la fuga. L’omicidio, secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, fu ordinato dal carcere da Giuseppe Sorrentino, che voleva acquisire il controllo delle attività delittuose e in particolare dello spaccio di sostanze stupefacenti a Sant’Egidio del Monte Albino.

Lascia un Commento