Scuole primarie e dell’infanzia: pediatri, no a riapertura in Campania

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Sarebbe un errore riaprire le scuole ora in Campania. Lo dice Antonio D’Avino, medico pediatra campano, vice presidente nazionale della Federazione medici pediatri. “La scuola – dice D’Avino – è un aggregatore sociale e, pur prendendo atto del numero limitato di contagi che può avvenire all’interno delle classi, dobbiamo tener presente il rischio che il contagio avvenga all’esterno dei plessi”.

Ad esempio in attesa dell’inizio delle lezioni o all’uscita, quando decine e decine di studenti entrano in contatto con gli adulti che accompagnano o vengono a prendere i propri figli a scuola. Peraltro è ben nota l’oggettiva difficoltà nell’adozione di adeguate misure di contenimento soprattutto nella scuola dell’infanzia, dove non vi è obbligo di mascherina. In sostanza, per i pediatri di famiglia della Fimp, si è ormai ben oltre la soglia di contenimento che rende possibile tenere sotto controllo la diffusione del Covid.

 

La scuola è importante per i bambini e nessun pediatra di famiglia potrebbe mai accettare che si limiti il diritto allo studio, ma soprattutto alla socializzazione, dei più piccoli. Ciò nonostante però gli stessi medici della Federazione nazionale non è il momento di riaprire le scuole. 

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp