Scuole campane, solo 2 edifici su 10 costruiti con criteri antisismici secondo Legambiente

Una regione con il 90,5% degli edifici che si trova in aree a rischio sismico ma solo 2 su 10 sono stati costruiti secondo criteri antisismici, e solo nel 28,5% degli edifici è stata eseguita la verifica di vulnerabilità sismica.

Un patrimonio edilizio vecchio e che vede più di un edificio su due necessitare di interventi urgenti di manutenzione. La fotografia sulla scuola campana è stata scattata da Ecosistema Scuola 2017, l’indagine di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica.

In Campania sono stati monitorati 474 edifici scolastici campani frequentati da oltre 108mila studenti e ha riguardato i tre capoluoghi di provincia di Napoli, Salerno e Avellino.

Nel capoluogo salernitano il monitoraggio è stato effettuato su 45 edifici scolastici frequentati da circa 12mila ragazzi. Solo tredici edifici sono stati costruiti secondo criteri antisismici, solo su un edificio è stata eseguita la verifica di vulnerabilità sismica. Tutti gli edifici sono dotati di impianti elettrici a norma, 35 edifici hanno certificato prevenzione incendi mentre sono stati 40 gli edifici che hanno goduto di interventi di manutenzione straordinaria negli ultimi 5 anni, mentre il 35% degli edifici scolastici necessitano di interventi urgenti di manutenzione straordinaria principalmente per prevenzione incendi e adeguamento barriere architettoniche. L’amministrazione comunale nel 2016 ha stanziato 600mila euro per la manutenzione straordinaria degli edifici spendendo 400mila.

Sono sei gli edifici che utilizzano fonti d’energia rinnovabile.

Lascia un Commento