Scuola, scarse competenze in matematica e lettura fra gli studenti campani. I dati Istat

Gli studenti italiani non sanno scrivere correttamente, non comprendono con facilità un testo scritto ed hanno difficoltà a fare calcoli neanche troppo complessi, sia alle medie che alle superiori.

A certificarlo è l’Istat in un rapporto sulla scuola italiana che assegna la maglia nera alla Campania avendo oltre il 50% di ragazzi con basse competenze. Seguono Calabria e Sicilia. Infatti sono queste le regioni dove i livelli di studenti con scarse competenze alfabetiche sono più alti; anche per le competenze numeriche degli studenti di III classe delle medie queste regioni mantengono i livelli più alti di insufficienza, Campania e Calabria con il 60,3% dei ragazzi e Sicilia con il 56,6%.

Il quadro complessivo è sconfortante: la quota di ragazzi iscritti al terzo anno delle scuole medie che non raggiungono la sufficienza nelle competenze alfabetiche è il 34,4%, in matematica del 40%.

Un’evidenza ancora più marcata delle disuguaglianze è la forte differenza nelle competenze dei ragazzi nati in Italia da genitori italiani, rispetto agli stranieri di prima e di seconda generazione: quasi il 68% dei ragazzi che non sono nati nel nostro paese non raggiungono la sufficienza alfabetica e il 61,3% quella numerica. Leggermente meglio si comportano i ragazzi nati in Italia da genitori stranieri.

Il Report conferma infine che il tasso di abbandono è salito per il secondo anno consecutivo e si attesta, nel 2018, al 14,5% e che l’Italia rimane agli ultimi posti in Ue per numero di laureati.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento