Scuola, per effetto dei nuovi parametri sull’autonomia la provincia di Salerno perderebbe 40 plessi. La diretta con Vincenzo Pastore

Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Per effetto del dimensionamento scolastico e con l’applicazione di nuovi parametri sull’autonomia scolastica, nei prossimi due anni potrebbero essere tagliati nel salernitano circa 40 istituti, 110 in tutta la Campania. È lo scenario proposto dalla legge di bilancio che fissa come parametro minimo per il mantenimento dell’autonomia il tetto dei 900 alunni per scuola. Attualmente è di 500 alunni.

In una provincia già aggravata dal crollo demografico, sindacati, presidi e docenti sono in ansia nelle ultime ore per l’ipotesi di un taglio netto delle autonomie scolastiche che porterebbe alla perdita di posti di presidenza e di segreteria.

Check il primo local market online

Nel salernitano, ad oggi, sono 33 le scuole senza un preside stabile e affidate ad un reggente. Tra infanzia e primaria – secondo quanto trapela da un dossier dell’Ufficio scolastico – ci sono 65 scuole con meno di 30 alunni, soprattutto tra i plessi per l’infanzia. 

Ne abbiamo parlato questa mattina in diretta con Vincenzo Pastore, segretario provinciale della Cisl-Scuola.

 

Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora vorresti riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

Unisciti gratis al canale WhatsApp e Telegram di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.


Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Lascia un Commento