Scuola, il nuovo Dpcm introduce nuovi cambiamenti. Stop al concorso 

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

La scuola cambia ancora in base al nuovo Dpcm in vigore dal 6 novembre e che prevede la didattica a distanza al 100% per tutte le superiori. Scuole materne, elementari e medie in presenza in tutta Italia, con obbligo da venerdì della mascherina, tranne per chi ha meno di 6 anni. Nelle ‘zone rosse’ lezioni in presenza solo fino alla prima media. Le scuole intanto rimarranno chiuse nelle Regioni in cui da giorni i governatori hanno mandato tutti gli studenti in didattica a distanza: Campania, Puglia e, per le medie e le superiori, anche l’Umbria. 

In Campania la Regione emetterà un’ordinanza per confermare la chiusura di tutte le scuole in presenza anche se è stata inserita nella lista delle aree “gialle”.

 

Vengono invece sospese già da oggi le prove del contestato concorso per i prof precari che hanno insegnato nella scuola per almeno tre anni: ieri le prove si sono svolte regolarmente ma con l’applicazione del Dpcm i candidati che dovevano presentarsi riceveranno specifiche comunicazioni. Ad oggi, circa il 70% ha già svolto i test e il Ministero assicura che avvierà la correzione degli scritti ma c’è già chi ipotizza possibili ricorsi e allungamenti infiniti dei tempi di conclusione del concorso. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp