Scritte offensive a Sarno, individuato e denunciato uno degli autori. E’ una donna di 43 anni

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ stato individuato almeno uno degli autori delle scritte offensive che da tempo compaiono sui muri della città e di uffici pubblici di Sarno, frasi inneggianti all’ISIS, e parole offensive contro esponenti politici di rilievo nazionale, regionale e locale, utilizzando bombolette di vernice spray, quasi sempre di colore nero e qualche volta rosso. Si tratta di una donna individuata attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza. La donna, con piumino e cappuccio, avrebbe tracciato le scritte immortalate lo scorso 7 dicembre.
Dagli accertamenti svolti, anche attraverso la visione e l’esame di vari contatti sui social network, l’ignota imbrattatrice è stata identificata in una 43enne di Sarno.
La procura ha anche emesso il decreto di perquisizione presso l’abitazione della 43enne, per trovare riscontri e questa mattina la polizia ha recuperato il giubbino utilizzato dalla donna, perfettamente uguale a quello che si nota nelle immagini video acquisite, ad ulteriore riprova dell’identità della stessa.
La 43enne dunque è stata denunciata 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento