Scosse con violenza la figlia neonata, condannata mamma salernitana

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ stata condannata a 10 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale Denise Schiavo, la giovane mamma della neonata di due mesi morta nell’ottobre 2014.

La sentenza ieri è stata emessa dai giudici della Corte d’Assise di Salerno secondo i quali è stata la madre a provocare la morte della neonata scuotendola violentemente anche se lo avrebbe fatto in un momento di esasperazione, non avendo evidentemente l’intenzione di ammazzarla. Il pubblico ministero aveva chiesto per la donna una condanna a 14 anni e 6 mesi.

I giudici hanno invece assolto il padre della piccola e la nonna. I due erano accusati di calunnia. Un’accusa ricaduta anche sulla stessa Denise, ma poi è venuta meno anche nei suoi confronti.

La pubblica accusa riteneva l’uomo e la nonna responsabili di aver tentato di coprire le responsabilità della giovane mamma, accusando invece il personale sanitario che aveva avuto in cura la piccola.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento